Cartografia e Conoscenza

CARTOGRAFIA E CONOSCENZA 

Al centro di una puntata di Sapiens, il desiderio-bisogno di esplorare. Solo i sapiens costruiscono carte geografiche non solo come mera rappresentazione della superficie terrestre, bensì come espressione simbolica di conoscenza: consultandola, riusciamo a viaggiare con la fantasia, sognare, riflettere e conoscere, oltre che orientarci. La geografia è la prima scienza, sostenevano gli antichi. Neil Armstrong, il primo uomo sulla Luna, era un esploratore come Colombo? Ci sono ancora esploratori oggi? E cosa esplorano, visto che tutto il pianeta è conosciuto e rappresentato? Ci sono ancora frontiere? E nel tempo del GPS e dei navigatori, abbiamo ancora bisogno della geografia? Mario Tozzi racconta la storia delle esplorazioni, dai primi Sapiens che lasciarono l'Africa per andare alla scoperta del mondo all'Ultima Thule, dai Vichinghi a Cristoforo Colombo, da Marco Polo alle mappe della fantasia del Signore degli Anelli, dalla mappa di Piri Reis alla mappa di Fra' Mauro (mostrata eccezionalmente perché in via di restauro), dai papiri delle miniere egiziani alla mappa delle isoterme di Alexander von Humboldt, "l'inventore della natura".

https://www.raiplay.it/video/2020/02/sapiens-un-solo-pianeta-Terre-incognite-0706429e-e80a-4035-9799-47a6b603cc85.html

 

 

Riteniamo utile fare riferimento anche a forme moderne di relazione tra grafica ed analisi geopolitica globale, come ad esempio le carte a colori pubblicate da Limes a partire dal 2006, che  sono ora disponibili su LimesOnline, su cui si ripercorre la storia e la trasformazione geopolitica di questi anni nel mondo, attraverso le carte a colori di Limes con le bellissime carte di

https://www.limesonline.com/rubrica/tutte-le-carte-a-colori-di-limes 

https://www.limesonline.com/rubrica/tutte-le-carte-a-colori-di-limes