Time Experience towards Antiparos 2021

Negli scorsi anni, nel mese di Gennaio, eravamo già pronti ad organizzare la nostra pausa evasiva estiva ad Antiparos. Il nostro incontro annuale con la luce, il mare, il paesaggio, la cultura, la gente, l’architettura, la gastronomia, la lingua delle Cicladi e della nostra bellissima isola di Antiparos. Lo scorso anno siamo riusciti a superare tutti gli ostacoli che il Covid19 ci ha posto lungo il nostro lungo viaggio, via terra-mare: Napoli-Bari-Patrasso-Atene-Pireo-Paros-Antiparos e viceversa. Li abbiamo affrontati con leggerezza, allegria, responsabilità e consapevolezza dei limiti entro cui dovevamo agire. Quest’anno non riusciamo a capire cosa ci prospetta il futuro. Non riusciamo a capire cosa stia succedendo in Europa e nel mondo, cosa dice la scienza, cosa dice la politica, cosa dicono le istituzioni preposte nel decidere il nostro futuro. Si parla pericolosamente, per uno stato democratico,  di una card per i vaccinati covid19 e non riusciamo a capire chi non potrà o vorrà fare la vaccinazione che possibilità potrà avere di viaggiare. Vogliamo sperare di vivere ed agire ancora in un’Europa libera ed aperta allo scambio di relazioni ed incontri tra tutte le differenti popolazioni del mondo che ha dato luce la civiltà occidentale. Siamo convinti che questo deve essere ancora il nostro futuro!!!  

 

In recent years, in January, we were already ready to organize our summer evasive break in Antiparos. Our annual meeting with light, sea, landscape, culture, people, architecture, gastronomy, the language of the Cyclades and our beautiful island of Antiparos. Last year we managed to overcome all the obstacles that Covid19  has placed on our long journey, by land-sea: Naples-Bari-Patras-Athens-Piraeus-Paros-Antiparos and inverse. We dealt with them with lightness, joy, responsibility and awareness of the limits within which we had to act. This year we cannot understand what the future holds for us. We cannot understand what is happening in Europe and in the world, what science says, what politics says, what the institutions responsible says, when deciding our future. There is a dangerous talk, for a democratic state, of a card for covid19 vaccinated people and we cannot understand who will not or will want to do the vaccination that he can have to travel. We hope to live and act again in a Europe free and open to the exchange of relations and encounters between all the different peoples of the world which has given birth to occidental civilisation. We are convinced that this must still be our future!!!